Cronaca di una cronaca

by

Serata calda quella dell’incontro a proposito di Cronaca di una morte annunciata di Marquez, inziata subito con un commento di lodi sperticate da parte di Rosella che ha pronunciato la parola “ironia” a proposito della vicenda narrata. Subito Davide ci ha tenuto a chiarire che l’ultimo termine che avrebbe mai usato a proposito del libro in questione era  proprio “ironia” e Olga, anzi aeniclud, ha rincarato la dose su quanta distanza ci fosse, per lei, tra la supercitata ironia e il romanzo di Marquez. La serata e’ proseguita con tante lodi al libro e qualche lettrice perplessa: Francesca, Simona, missmorland, brionytallis, Lucia e Michela che non e’ riuscita a rileggerlo perche’ troppo deprimente (mentre io non sono riuscita a rileggerlo perche’ colpevolmente mi sono lasciata incantare da altre letture).

La discussione e’ stata articolata, molte voci sono spesso tornate a farsi sentire nel corso della serata, ognuno ci teneva a sottolineare la propria impressione, l’effetto che la cruda scrittura aveva avuto su di lei/lui. Eppure la discussione e’ stata piu’ breve del solito: sara’ un fattore direttamente proporzionale al numero delle pagine?

Un grande successo per il nostro gruppo di lettura e’ stato quello, dichiarato da lui stesso, di far leggere un romanzo a Davide abituato a leggere saggi.

E con piacere riporto il messaggio inviatomi da Emilia via mail prima del nostro incontro:

ho riletto il libro di Marquez dopo tanti anni e mi è piaciuto, credo anzi di averlo maggiormente apprezzato in qs rilettura. L’ho trovato avvincente; sappiamo da subito come andrà a finire la storia, eppure l’impianto narrativo, l’insieme corale dei personaggi ben delineati tengono agganciato il lettore,o per lo meno  hanno tenuto agganciato me.
l’ho riletto volentieri, in un paio di giorni. mi è sembrato un libro visivo, nel senso che proprio vedi dipanarsi gli avvenimenti in tempo reale, come in un’ampia scena teatrale. faccio qs cosiderazioni positive eppure …io non amo una scrittura che esibisce tanto i sentimenti, troppo! anche qs fatalità ineludibile, troppo! mi dispiace non esserci, avrei voluto confrontarmi con voi.
ciao a tutti emilia

5 Risposte to “Cronaca di una cronaca”

  1. Davide Says:

    Saluto tutti i readers!
    A costo di risultare poco cordiale passo direttamente ai motivi di questo mio commento al post.

    Fuori uno… Devo confessare che nell’ultimo incontro presso la biblioteca sono stato impulsivo e ho espresso con troppa, ehm… franchezza, il mio disaccordo con Rosella riguardo l’ironia di “Cronaca”. Per fortuna nella pausa, tra un dolciume e l’altro, ho trovato un minutino per scusarmi con lei.
    Fuori due… Non sarò presente al prossimo incontro. Questo è quello che è accaduto. Dopo la discussione di “Cronaca” chiedo, lì al bancone della biblioteca, di indicarmi un giorno sicuro in cui passare per ritirare la copia del nuovo libro da leggere. Mi viene detto martedì. Martedì alle 18 sono in biblioteca. La mia copia però non c’è. Ci rimango un po’ male. Non ottengo neanche un formalissimo “ci dispiace”, ma solo un “riprova dopodomani”. Riprova??? Vado a casa e inizio a leggere 1984 di Orwell.

    Mi terrò informato sulle letture tramite questo blog. L’idea è di partecipare ancora ai vostri incontri. Per ora vi dico… quanto è bello leggere! …e buona estate e tutti!
    Davide

  2. brionytallis Says:

    Ciao Davide.
    A proposito dell’ultimo incontro non posso commentare in quanto sono arrivata un po’ tardi e mi sono persa il tuo intervento.

    Per quanto riguarda il disguido tecnico in biblio…. capita ! Nonostante il sistema di gestione ottimo, la consegna “fisica” dei libri da un biblio all’altra è demandata appunto a persone fisiche che possono incappare in inconvenienti vari. Per non deludere la tua “attesa di lettura” ti consiglio di prenotare almeno anche un altro titolo, cosi’ hai sempre l’alternativa. Alla fine è quello che hai fatto tu… e scusa ma 1984 è un “ripiego” di tutto rispetto.. anzi non è affatto un ripiego: è un capolavoro ! Quindi vedila così: ti hanno fatto un favore. Tanto Balzac e la sarta cinese fai sempre in tempo a recuperarlo. Nonostante mi sia piaciuto, con 1984 non c’è proprio storia: uno è un cioccolatino l’altro invece è una torta sacher (quella della pasticceria dell’Hotel Sacher di Vienna, pero’). Comunque buona estate …… .

  3. Davide Says:

    Se al mattino me ne stessi a letto non sarei mai causa di disguidi. Siccome, per fortuna, mi tocca lavorare, capita anche a me di sbagliare e di essere causa di disguidi per chi mi sta intorno.

    Riguardo 1984, di cui sono a metà, è così bello che per adesso “la sarta cinese” non mi manca.

    Attendo il post dove elencherete i compiti delle vacanze!
    Grazie della risposta.
    Davide

  4. partigiano Jonny Says:

    brionytallis è proprio brava con i suoi saggi suggerimenti.
    Sono d’accordo con lei: 1984 è un libro che da inserire nei primi 10 della classifica dei libri universali.
    Comunque ho appena finito Balzac e la Piccola Sarta e devo ammettere che è stata una lettura sorprendente.
    Tanti complimenti a chi l’ha proposto (non ricordo il nome).
    E’ un libro OBBLIGATORIO per un gruppo di lettura.
    “Tirai fuori i libri dalla valigia a uno a uno, li aprii, contemplai i ritratti degli autori, e li passai a Luo. Mi sembrava, a toccarli con la punta delle dita, che le mie mani, diventate pallide, fossero in contatto con delle vite umane”.
    Da dibattere poi il quesito suggerito dall’autore: il libro non sarà troppo pericoloso per le donne ?
    ci vediamo giovedì.
    partigiano Jonny

  5. lisebeth Says:

    Caro partigiano, sapevo che la pericolosita’ del libro, soprattutto se riferita ad una donna, ti avrebbe ispirato molte considerazioni🙂

    carissima brionytallis, veniamo preparate in considerazione dell’argomento del partigiano.
    non ho ancora pensato ai suggerimenti estivi invece…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: