Fronte di liberazione femminile

by

Ieri sera, prima di salutarci per la pausa estiva, abbiamo discusso di Balzac e la piccola sarta cinese, scritto da Sijie Dai. Il fronte delle entusiaste era folto e compatto: storia leggera che tocca pero’ temi molto importanti (la dittatura e l’aborto per citarne due) e bellissimo finale. Queste le opinioni piu’ diffuse sul libro che ha proposto Francesca (stavolta piu’ spavalda e meno timorosa dei giudizi del grupsuffragettepo, secondo me sapeva di giocare in casa🙂 che ci aveva gia’ fatto scoprire la Atwood e il suo La donna che rubava i mariti.

Il libro e’ perfetto per un gruppo di lettura: Emanuela ne ha apprezzato la leggerezza nell’affrontare tantissimi temi senza approfondirli, ma limitandosi a sfiorarli. Patrizia ha posto l’accento sul valore del libro che e’ salvifico, ma anche causa della sciagura dei due protagonisti e Giovanna sulla scrittura dell’autore che potrebbe essere apprezzato anche da ragazze e ragazzi di diciotto anni. Pareri negativi da Simona che invece ha trovato Balzac e la piccola sarta cinese inconcludente e da Emilia che ha riscontrato sostanzialmente due difetti: la non autenticita’ del libro e il fatto che lo sguardo sembrava piu’ occidentale che orientale, nonostante la nazionalita’ dell’autore che pero’ vive da anni in Francia.

Ma veniamo al culmine della discussione, all’uno contro tutte di Adriano aka partigianojonny che ha sollevato la questione gia’ anticipata su questo blog: il libro in mano alle donne e’ pericoloso? La reazione e’ facile da immaginare, il provocatore e’ stato accontentato🙂 La conclusione? Il libro in mano alle donne e’ pericoloso. Per gli uomini. Almeno per alcuni. Ho il sospetto che il mondo sarebbe un posto migliore se quegli uomini che pensano che le donne non debbano leggere se ne stessero nella campagna cinese a prendere scudisciate in faccia dai bufali e farsi qualche giretto in miniera. Ben sapendo che il partigiano johnny non sarebbe tra loro.

La serata si e’ conclusa con la torta e le sfogliatine di Patrizia aka brionytallis che ha voluto festeggiare con noi il suo compleanno: sia la torta che i dolcetti hanno ricevuto il plauso di tutto il gruppo. Patrizia sei il nostro mito. Anche perche’ briony e’ arrivata preparatissima ai consigli per le vacanze di cui parleremo nel prossimo post.

Buone vacanze desperate readers!

Una Risposta to “Fronte di liberazione femminile”

  1. brionytallis Says:

    Avrei voluto immortalare in questo blog le ricette dei dolcetti a futura memoria …ma è passato così tanto tempo..sarà per i prossimi.

    Vi chiederete cosa ho fatto tutta l’estate.. mah forse ho lavorato a differenza di blogger di mia conoscenza che dopo un mese (intero !) in Grecia ora si “riposano” dalla fatica in Sardegna (scusate ma con qualcuno dovrò pure sbottare – io vittima di Carosello – come il “vecchio” Calimero: <>)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: