Cominciare l’anno con Pynchon

by

Certo che poi ci apostrofano come snob. Noi lettori lo siamo.

Per il prossimo appuntamento leggeremo Thomas Pynchon, più precisamente il suo  L’incanto del lotto 49

A giovedì 14 gennaio. Buone vacanze, con tutto quello che portano, a tutt*.

17 Risposte to “Cominciare l’anno con Pynchon”

  1. Sciura Pina Says:

    Dopo una lunga latitanza (per cause politiche e mediche) spero proprio di tornare a frequentare questa piccola isola felice.

    Comunque a me la Jane è piaciuta proprio tanto…

  2. brionytallis Says:

    Questo titolo al primo impatto mi ha spiazzato: ma come non è ancora Natale …? Invece, naturalmente, è perfetto (come sempre lisebeth). Pynchon può sembrare una sfida (dopo la Austen poi). Il vero lettore -tuttavia -come il Nino di De Gregori lo “vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia”, ma soprattutto dal coraggio ! Altrimenti perché “desperate” ?

  3. lucy Says:

    mmmm… sono appena all’inizio, ma non mi sembra male. Lisebeth, rischiamo che ci piaccia di nuovo lo stesso libro? cmq, io sono persa dentro “I libri bruciano male” di Manuel Rivas… pesantino, ma bello bello! Atmosfera marittima della Galizia sotto la dittatura franchista…

  4. lisebeth Says:

    ciao Lucy, se ci piace ancora lo stesso libro prevedo bufera di neve🙂 la mia collega missmorland mi sta pressando dicendo che per il prossimo incontro il dolce spetta a me, mi mette ansia da prestazione, non vale! Aeniclud aveva parlato del libro di Rivas una volta, lei l’ha letto un po’ di tempo fa

  5. Lucia Says:

    Ciao!ogni tanto compaio anch’io…
    ho raggiunto con fatica pagina 40…ma è tutto così?!
    …resto un pò perplessa…
    alla prossima!

  6. rusceris Says:

    Ciao a tutti!
    Finite bene le feste?

    Arrivata a pagina 46 sento che c’é qualcosa che non va nel mio modo di leggere, sento che mi manca qualcosa.. allora vado a leggere la prefazione cercando l’illuminazione.
    Ed eccola:

    “Leggere L’incanto del lotto 49 ignorando le gravose implicazioni simboliche significa umiliare il romanzo a un livello carnevalesco e assurdista; leggerlo sotto l’imperio di una costante preoccupazione simbolica e apocalittica significa soffocare il suo empito di gaiezza.
    Il lettore del romanzo deve camminare su un filo.”

    Ecco, mi manca il filo!

    A presto!

  7. Antonella Says:

    Volevo sapere come si fa a entrare nel giro

  8. Lucia Says:

    ecco…siamo in due a non avere il filo…

  9. lisebeth Says:

    ciao Antonella, vieni domani sera nella Biblioteca di Cavenago di Brianza alle 21.00!

  10. brionytallis Says:

    Concordo con rusceris. Anch’io mi sono bloccata intorno alla pagina 50. Praticamente tutte queste pagine e tutto quello che succede è che ci sono due tizi che perdono tempo in un motel (?!). Da domenica scorsa armata di buona volontà volevo “finire i compiti” ma 1) prima si sono rotti li occhiali 2) ieri li ho fatti riparare 3) oggi li ho lasciati in ufficio… Della serie “nulla succede per caso”. Fortunatamente <>.

  11. brionytallis Says:

    scusate ma c’è stato un errore tecnico
    L’ultimo virgolettato riportava Domani è un altro giorno….

  12. lisebeth Says:

    Briony, pensavo piu’ a un “francamente me ne infischio”😉

    pero’ questo trattamento il povero Pynchon non lo merita proprio. ecco.

  13. missmorland Says:

    Dai, io sono almeno arrivata a pagina 84 prima di rinunciare!🙂

  14. rusceris Says:

    meno male che non sono l’unica ad aver rinunciato!
    sinceramente mi sentivo un po’ in colpa: é il primo libro proposto dal GdL che non ho finito.
    in vita mia ne ho piantati parecchi a metá strada (e anche prima) e senza alcun rimorso o pietá, ma qui… la sensazione é diversa…

    a stasera!

  15. anna Says:

    buongiorno,
    vorrei venire al prossimo incontro, ma non impreparata, qual’è il libro scelto nell’ultima riunione(gennaio )?? e soprattutto qual’è il giorno prefissato?
    saluti e a presto
    Anna

  16. brionytallis Says:

    Ach.. Anna, leggo solo adesso la tua richiesta di info
    Ormai ti sei persa il 4 febbraio (e La storia di un matrimonio)
    Puoi sempre rifarti con l’11 marzo. Da leggere I veleni della dolce Linnea.
    Ti aspettiamo !

  17. anna Says:

    ciao , grazie comunque per la risposta, mi sono gioà attrezzata per il prossimo incontro e proprio ieri ho ritirato il libro (Ivelenidella dolce Linnea)…ho già letto 4 capitoli e devo dire che si lascia leggere bene…a presto
    Anna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: