Cinque: Forse l’anno prossimo andrà meglio.

by

Un’ora più tardi, Lucy stava ancora correndo lungo le strade del West End e la dottoressa Scarpetta, seduta al tavolo della cucina, si concedeva una pausa bevendo una tazza di tè alla cannella. Marino montò gli albumi fino a renderli ben gonfi ma non troppo compatti, quindi vi aggiunse il composto di tuorli continuando a lavorare con il frullino a mano fino a ottenere un amalgama spumoso e leggero. Ne riempì due bicchieri, per sé e per Kay, spolverizzandone abbondantemente la superficie di cacao.
“Buon Natale “ augurò facendo cincin. “Forse l’anno prossimo andrà meglio.”
“Cosa c’è che non va, quest’anno ?” volle sapere lei.
“Non mi piace che Lucy sia fuori a correre nel buio. Lo sai che è pericoloso, capo. Qui attorno l’illuminazione è scarsa e i marciapiedi sono tutti crepati e gibbosi per via delle radici degli alberi. Per non parlare di come guida la gente da queste parti. Quella mocciosa saputella si crede invulnerabile.”
“Senti chi parla.”
“Già. Ma io sono qui, no ? E da molto più tempo di lei.”
“Io credo che Lucy sappia badare a se stessa” dichiarò Kay.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: