L’ultimo libro del 2010 e il primo del 2011

by

Fuggire in un film non e’ come fuggire in un libro. I libri ti costringono a contraccambiarli con qualcosa, a esercitare l’intelligenza e la fantasia, mentre un film si puo’ vedere – e anche godere – in uno stato di passivita’ inerte.” P. Auster

 

Quella del 22 dicembre e’ stata proprio una bella serata, nonostante le assenze importanti (Bryoni e Lisebeth, la prossima volta non sarete giustificate!🙂 ).

La discussione sul libro di Paul Auster, “Uomo nel buio”, e’ stata come sempre interessante e stimolante. E’ iniziata con un giudizio comune che ha definito lo stile di scrittura perfetto e molto piacevole, per poi proseguire con critiche piu’ o meno sentite riguardo il rapporto tra il protagonista e le donne, il finale, e alcuni aspetti della storia che inevitabilmnte hanno avuto diverse interpretazioni.

Lo scambio di opinioni e’ stato favorito soprattutto dall’idea di Anna, che ha riportato alcune delle frasi che l’hanno colpita durante la rilettura del libro e intorno alle quali la discussione ha preso forma ed e’ proseguita fino a tarda serata.

Come e’ ormai tradizione, le serate dei Desperate Readers terminano con un te’ caldo e un dolce, questa volta un meraviglioso Strudel portato da Laura ( e di cui aspettiamo la ricetta!!).

 

 

 

Il libro che e’ stato votato per il prossimo incontro e’  “La moglie dell’ uomo che viaggiava nel tempo”, dell’americana Audrey Niffenegger.

La data del prossimo incontro e’ mercoledi’ 9 febbraio.

Come sempre alle ore 21, in biblioteca.

Una Risposta to “L’ultimo libro del 2010 e il primo del 2011”

  1. Laura Says:

    Ciao a tutti,

    anche se in ritardo ecco la ricetta facile e veloce dello strudel di pere, cioccolato e cannella direttamente da “Cotto e mangiato”

    INGREDIENTI:
    1 confezione di pasta sfoglia già pronta
    2 pere grosse o 3 piccole
    3/4 cucchiai di zucchero (io prediligo quello di canna)
    3/4 cucchiai gocce di cioccolato fondente (io prendo la tavoletta di cioccolato intera, la taglio a pezzettini e dato che sono ipergolosa abbondo con il cioccolato!)
    1 tuorlo d’uovo
    un poco di latte
    cannella in polvere

    Sbucciare le pere, tagliarle a tocchettini e, in una terrina, mescolarle delicatamente con lo zucchero e le gocce di cioccolato. Stendere la pasta sfoglia sulla leccarda/teglia ricoperta di carta forno e porvi al centro la farcitura così ottenuta (eventualmente lasciarne da parte un po’ qualora fosse troppa – anche mangiate le pere con lo zucchero ed il cioccolato così sono golose!), arrotolare e richiudere i bordi sigillando bene. Spennellare la superficie dello strudel con il tuorlo d’uovo mescolato con un poco di latte, spolverizzare con abbondante cannella e zucchero a velo (basta tritare lo zucchero – onde evitare picchi di zucchero e cannella usare un setaccio/colino), infornare a 180° per 30 minuti. Lo strudel sarà cotto quando sarà ben gonfio e dorato; lo zucchero e la cannella renderanno la crosticina croccante. Servire tiepido con altra cannella secondo il gusto personale.

    BUON APPETITO!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: